Civile

Tango bond, tutelati i clienti «disinformati»

di Antonino Porracciolo

No al concorso di colpa del cliente che compra bond argentini senza essersi prima informato, attraverso la stampa specializzata, sul livello di rischio dei titoli. Lo afferma la Corte d’appello di Napoli (presidente Sensale, relatore Marinaro) nellasentenza 1421 dello scorso 28 marzo. Il caso riguarda l’acquisto, avvenuto tra il 2000 e il 2001 da parte di tre risparmiatori, di bond argentini per 685mila euro; nel 2005 i risparmiatori si erano poi rivolti al tribunale per ottenere la condanna della ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?