Civile

Il legale che aiuta un collega non ottiene la liquidazione delle proprie competenze

Giampaolo Piagnerelli

L'avvocato che indirizzi un proprio assistito presso un collega non autorizza quest'ultimo a pretendere la liquidazione delle proprie competenze per l'assistenza giudiziale. Lo precisa la Cassazione con l’ ordinanza n. 14276/2017. La vicenda - La Corte ha chiarito, infatti, come nel caso specifico l'avvocato originario avesse predisposto con il proprio assistito un fondo spese. La costituzione di quest'ultimo ha dimostrato che l'avvocato nell'ambito del rapporto di collaborazione tra professionisti aveva inteso anticipare le spese di costituzione ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?