Civile

Se la buca è visibile, il Comune non paga i danni

di Filippo Martini

Non tutte le irregolarità della sede stradale o di un marciapiede, per avvallamenti o rilievi, che possono essere determinati dalle circostanze più varie, è tale da far configurare di per sé la responsabilità dell’amministrazione nell’eventualità di un incidente. È questo il principio generale che guida le decisioni dei giudici sulle (tante) cause intentate per chiedere il risarcimento dei danni da cadute. E la Corte d’appello di Milano, con la sentenza 527 dell’8 febbraio scorso (presidente Sbordone), lo ha applicato ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?