Civile

FAMIGLIA - Cassazione n. 10377

La convivente more uxorio (47 anni) non può pretendere dalla moglie separata e dalla figlia del suo compagno deceduto, lamentando un illegittimo arricchimento di queste, il corrispettivo che avrebbero dovuto pagare per una badante per un totale di due anni, periodo durante il quale l'uomo era stato malato. Non essendo poi ancora in vigore, all'epoca dei fatti, la legge sulle unioni civili (76/2016) la legge nega anche che la convivente avesse diritto a restare nella casa del suo ex ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?