Civile

Contestazioni disciplinari, l’immediatezza è relativa

di Angelo Zambelli

Non è tardivo il procedimento disciplinare avviato a quattro mesi dalla scoperta dei fatti. Lo ha chiarito la Cassazione nella sentenza 11 aprile 2017, n. 9285, la quale, pur muovendosi nell’ambito di princîpi consolidati nella giurisprudenza di legittimità, fornisce interessanti precisazioni in tema d’immediatezza della contestazione disciplinare. Tale requisito, la cui ratio riflette l’esigenza dell’osservanza delle regole della correttezza e della buona fede nell’attuazione del rapporto di lavoro, si configura quale elemento costitutivo del diritto di recesso del datore ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?