Civile

Finestre, il Comune non può cambiare idea

di Giuseppe Bordolli

Non è legittimo il comportamento del Comune che prima autorizza il singolo condòmino ad aprire una finestra sulla pubblica via e, dopo l’esecuzione dei lavori, annulla l’autorizzazione concessa per l’esistenza di una precedente richiesta (mai resa nota) di altro condominio volta a ottenere l’autorizzazione per l’installazione di una piattaforma elevatrice in base alla legge 13/89. Questo il principio affermato nella sentenza 386/2016 del Tar Sardegna. Il caso nasceva quando un condòmino richiedeva al Comune il permesso di aprire ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?