Civile

Mobilità, annullabile l'accordo sindacale se l'azienda rimpiazza il dipendente

di Francesco Machina Grifeo

Nell'ambito di una procedura di mobilità, ai sensi della legge 223/1991, il verbale di conciliazione sottoscritto in sede sindacale, può essere annullato qualora si accerti che il datore di lavoro, inserendo il dipendente nella lista degli esuberi, l'abbia erroneamente indotto a ritenere di essere tra le eccedenze, mentre di lì a poco ha assunto un nuovo impiegato per quella medesima posizione. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, sentenza 30 marzo 2017 n. 8260, accogliendo il ricorso di un ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?