Civile

Rsa, per i malati di Alzheimer la retta è a carico del Ssn

Francesco Machina Grifeo

Le RSA (Residenze sanitarie assistenziali) non possono chiedere il pagamento di una retta supplementare per le attività «socio assistenziali» svolte a beneficio dei malati di Alzheimer o comunque affetti da grave demenza senile. Tali attività infatti hanno «rilievo sanitario» e dunque sono poste a carico del Servizio sanitario nazionale. Il Tribunale di Monza, sentenza 617/2017,recependo una indicazione della Cassazione, ha così revocato un decreto ingiuntivo con cui una casa di cura aveva richiesto quasi 40mila euro ai figli di ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?