Civile

La scuola paga per la caduta del bimbo in cortile

di Selene Pascasi

Vanno risarciti i genitori del bimbo che cade nel cortile dell’asilo se, né scuola, né insegnante provano che l’infortunio é dipeso da causa loro non imputabile. Al danneggiato, dunque, basterà dimostrare che il fatto sia accaduto in orario e luogo scolastici, ossia quando il figlio era sotto la responsabilità dell’istituto e dei maestri. Lo annota il Tribunale di Treviso, con sentenza 2615 del 25 ottobre 2016. A promuovere la causa, sono i genitori di una ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?