Civile

Fallimento, ridotto il credito prededucibile del professionista se non completa l’incarico

di Giovanbattista Tona

Se il professionista ha eseguito solo in parte la prestazione richiesta, il compenso che gli spetta non può corrispondere a quello indicato nella lettera di incarico, ma va rideterminato nella minor somma più congrua rispetto alle attività svolte. Sicché il suo credito dovrà essere ammesso in prededuzione e con il privilegio nella procedura fallimentare, ma solo per la parte corrispondente alla prestazione eseguita. Questo emerge dal decreto del Tribunale di Monza del 26 ottobre 2016 (presidente Mariconda, relatore Nardecchia). ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?