Civile

Asl tenuta agli interessi se paga in ritardo le ricette spedite dal farmacista

Giampaolo Piagnerelli

L'Asl è tenuta a corrispondere gli interessi sulla somma corrisposta in ritardo alla farmacia per l'erogazione delle prestazioni sanitarie. Il tutto naturalmente a condizione che il privato dimostri di aver spedito le ricette in un lasso di tempo preciso. Lo chiarisce la Cassazione con la sentenza n. 27014/2016. La sentenza di merito - La Corte si è trovata alle prese con una sentenza della Corte d'Appello di Bari che di fatto aveva escluso la corresponsione da ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?