Civile

Illegittimo il licenziamento se il datore non confronta le varie capacità dei lavoratori

Giampaolo Piagnerelli

Licenziamento illegittimo se il datore nella motivazione non fornisca puntuale motivazione nella scelta della misura a un certo dipendente piuttosto che ad altro. Lo precisa la Cassazione con la sentenza n. 25554/2016. La Corte si è trovata alle prese con un ricorso sollevato dal datore nei confronti di un prestatore che eccepiva di aver licenziato legittimamente in quanto il provvedimento era stato frutto di un'attenta valutazione dei carichi di famiglia (30%), dell'anzianità di servizio (20%), delle esigenze tecnico-produttive (25%) ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?