Civile

Vietato «autoridursi» i canoni

di Augusto Cirla

Il conduttore non può autoridursi il canone nel corso della locazione anche se l’immobile locato presenta vizi sopravvenuti tali da limitarne l’uso. Infatti, il versamento di un corrispettivo in misura diversa da quella pattuita costituisce un fatto arbitrario e illegittimo che può portare alla risoluzione del contratto per inadempimento da parte dell’inquilino. In base all’articolo 1578 del Codice civile, in presenza di vizi che «diminuiscono in modo apprezzabile l’idoneità del bene locato a servire all’uso pattuito», il conduttore ha ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?