Civile

Amianto, 500mila euro agli eredi di un dipendente della Marina

Francesco Machina Grifeo

La Sezione lavoro del Tribunale di Taranto, sentenza 27 ottobre 2016 n. 3488, ha condannato il Ministero della Difesa a pagare, a titolo di risarcimento del danno “iure hereditatis”, quasi 500mila euro a favore dei figli di un lavoratore dell'Arsenale della Marina militare della città pugliese, deceduto all'età di 75 anni a causa di un mesotelioma pleurico cagionato dall’amianto. Il Tribunale, disposta un Ctu, ha ritenuto provato che la vittima, un elettricista di navi militari, avesse subìto esposizioni alle ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?