Civile

Stranieri, sì alla procura liti senza testimoni

di Antonino Porracciolo

La procura alle liti rilasciata da un cittadino straniero è valida anche se non è firmata alla presenza di interprete e testimoni. È questa la conclusione a cui è giunta la Corte d’appello di Bari (presidente e relatore Vittorio Gaeta) in una sentenza dello scorso 29 luglio. La controversia scaturisce dalla richiesta di riconoscimento dello status di rifugiato (o, in subordine, della protezione sussidiaria), avanzata da un cittadino pakistano. Nel primo grado del giudizio il Tribunale aveva ritenuto che ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?