Civile

Fusioni con concambio errato: al socio spetta il risarcimento

di Angelo Busani

Se in un’operazione di fusione il rapporto di cambio si riveli incongruo, perché non sia veritiera (per sottovalutazione) la situazione patrimoniale di una delle società che partecipano all’operazione, spetta il risarcimento del danno al socio che subisca il concambio sfavorevole. Il risarcimento è pari al valore delle azioni ottenute in concambio rispetto al valore delle azioni che il socio avrebbe ottenuto se il concambio fosse stato congruo. È quanto deciso dalla Cassazione nella sentenza n. 15025 del 21 lulio ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?