Civile

Società: procura alle liti, chi ne contesta l'irregolarità deve provarla

Francesco Machina Grifeo

Nel caso di procura alle lite conferita da una azienda, in questo caso dal presidente del Consiglio di amministrazione, spetta a chi ne contesta la validità provarne l'eventuale irregolarità mentre il soggetto conferente non deve dimostrare la sua legittimazione. Lo ha stabilito il Tribunale di Catanzaro, sentenza 5 gennaio 2016, in funzione di giudice di secondo grado, rigettando sul punto l'eccezione dell'appellato. Per il giudice monocratico infatti la procura generale alle liti (articolo 83, comma 2, c.p.c.) è stata ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?