Civile

Il mancato repechage del dirigente rende illegittimo il suo licenziamento

Giampaolo Piagnerelli

Il datore di lavoro ha piena facoltà, sulla base di esigenze economiche, di chiudere una parte dell'azienda. Niente da eccepire il tutto, infatti, risulta in piena sintonia con la libertà di impresa tutelata dalla Costituzione. L'imprenditore, però, non può licenziare il dirigente del settore chiuso senza aver dimostrato l'impossibilità di un repechage. A chiarirlo la sentenza della Cassazione n. 5592/2016. Le argomentazioni della decisione - La Corte, nel ripercorrere gli interventi legislativi e giurisprudenziali, è arrivata ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?