Civile

Il datore risarcisce l'infortunio se non vigila sull'impiego degli strumenti di protezione

Francesco Machina Grifeo

L'aver fornito adeguati strumenti di protezione non esonera il datore dalla responsabilità per l'infortunio subito dal dipendente se non ha vigilato sul loro effettivo utilizzo. Con questa motivazione la Corte di cassazione, sentenza 16 marzo 2016 n. 5233, ha rigettato il ricorso di Poste Italiane condannata dalla Corte di Appello di Napoli a risarcire 105mila euro ad un proprio operaio per la perdita di un occhio durante la riparazione di un automezzo aziendale. In particolare, i giudici di merito ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?