Penale

Reato coltivare piante per produrre droghe anche se acerbe

di Antonino Porracciolo

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Sì al reato di coltivazione di sostanze stupefacenti anche se le piante non sono ancora mature; a condizione, però, che gli arbusti possano rendere, al completamento del loro naturale sviluppo, un prodotto con effetti droganti. Lo afferma il Tribunale di Catania (giudice per le indagini preliminari Giancarlo Cascino) in una sentenza dello scorso 19 febbraio.Nell'agosto 2015 le forze dell'ordine avevano rinvenuto, nel terreno di una villa, 28 piante di cannabis in stato di maturazione. Dopo l'arresto, il proprietario dell'immobile ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?