Civile

Portone chiuso a maggioranza anche se in cortile c'è un negozio

Francesco Machina Grifeo

Il negozio all'interno di un cortile condominiale non può opporsi alla delibera assembleare adottata a maggioranza che, cambiando una prassi consolidata, decida per la chiusura diurna del portone di accesso, optando dunque per l'apertura a chiamata, sostenendo che è lesiva di una servitù di passaggio maturata negli anni. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, sentenza 27 gennaio 2016 n. 1547 , confermando la decisione del giudice di secondo grado. La società ricorrente, la cui domanda era stata accolta ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?