Civile

Illegittimo l'acquisto di bond argentini anche in caso di conferma scritta

di Giovanni Negri

Non basta per assolvere all’obbligo informativo delle banche in materia di investimenti finanziari l’informativa al cliente sulla rischiosità dell’acquisto di obbligazioni di un Paese emergente. Soprattutto quando il risparmiatore aveva una propensione al rischio medio bassa e aveva investito nell’operazione la totalità dei risparmi. Lo scrive la Corte di cassazione con la sentenza n. 1376 della Prima sezione, depositata ieri. La sentenza ribalta il giudizio espresso sia in primo grado sia in appello che non avevano ravvisato profili di ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?