Civile

La madre prepotente perde l’affido

di Giorgio Vaccaro

È corretta la decisione dell’affido esclusivo al padre, quando l’altro genitore assume un comportamento prepotente, volto costantemente a comprimere il rapporto e la frequentazione padre-figli. Così la Prima sezione civile della Corte di appello di Catanzaro, con decreto del 18 dicembre 2015 (relatore Angelina Silvestri), ha confermato una sentenza del Tribunale di Cosenza che aveva accertato un comportamento materno teso pervicacemente ad escludere dalla vita dei figli comuni il loro padre. La Corte ha respinto le contestazioni alla ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?