Civile

Consentito recedere dal contratto preliminare, se le pratiche sono in ritardo

di Andrea A. Moramarco

È legittima la scelta dell'acquirente di recedere dal contratto preliminare e non procedere alla stipulazione del definitivo, se il venditore omette di compiere le formalità burocratiche e amministrative entro la data concordata per la stipula del rogito, o anche successiva. Nel caso di specie, le difformità erano state sanate dal venditore solamente il giorno dopo l'ultimatum posto dall'acquirente. Tribunale di Milano - Sezione IV civile - Sentenza 16 aprile 2015 n. 4745 ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?