Civile

Rinnovo tacito sempre per iscritto anche se la clausola è bilaterale

Francesco Machina Grifeo

Nell'ambito di un contratto per adesione, le clausole di «proroga tacita» (o di rinnovazione del contratto), se predisposte dalla parte più forte, sono prive di efficacia qualora non approvate «specificamente per iscritto», dal contraente debole, e ciò anche qualora abbiano il carattere della «reciprocità e bilateralità». Lo ha stabilito la Corte di cassazione, sentenza 20401/2015 , affermando un principio di diritto che fornisce la «corretta esegesi» dell'articolo 1341 del codice civile. Il caso - La vicenda riguardava ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?