Civile

Passeggero da risarcire anche se la ‘minicar’ non è omologata al trasporto

Francesco Machina Grifeo

L'assicurazione deve risarcire il terzo trasportato anche se la “minicar” su cui viaggiava non era omologata per condurre passeggeri. Lo ha stabilito la Corte d'Appello di Roma, sentenza 1° maggio 2015 n. 3162 , chiarendo che l'obbligo deriva da una direttiva europea. La vicenda - L'incidente era avvenuto essenzialmente per colpa del conducente della piccola autovettura che attraversando un incrocio non aveva dato precedenza ad un autocarro. La sentenza ha tuttavia individuato una responsabilità concorrente dell'altro mezzo «per ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?