Civile

Licenziamento, il doppio termine per impugnare è consecutivo

Francesco Machina Grifeo

A seguito della riforma Fornero, l'impugnazione del licenziamento, per essere efficace, è sottoposta ad un doppio termine di decadenza. In particolare, il secondo termine, quello di 180 giorni per il deposito del ricorso in cancelleria, inizia a decorre dal momento in cui il lavoratore ha adempiuto al primo onere, quello di impugnare il licenziamento entro 60 giorni dalla ricezione della sua comunicazione da parte del datore. Senza dunque attendere la data di «perfezionamento» per effetto della sua effettiva ricezione ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?