Civile

L’occultamento delle scritture contabili è reato permanente

di Laura Ambrosi

Il reato di occultamento delle scritture contabili è di carattere permanente perché l’obbligo perdura fino a che è consentito il controllo. In assenza di prove sulla distruzione, il contribuente ha infatti il potere di interrompere la commissione del delitto, semplicemente mostrando la documentazione richiesta. Ad affermarlo è la Corte di cassazione, sezione feriale penale, con la sentenza 35665 depositata il 26 agosto 2015. A un contribuente erano contestate plurime violazioni tributarie ed era stato ritenuto colpevole dal ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?