Civile

Risarcimento per l'acquirente che scopre un precedente preliminare

Francesco Machina Grifeo

Il promissario acquirente che abbia scoperto una precedente trascrizione di domanda giudiziale sull'immobile, è legittimato a non presentarsi dal notaio alla data comunque fissata per il rogito, qualora il venditore non gli abbia fornito assicurazioni sulla cancellazione. Al contrario, la mancata presentazione del venditore al successivo incontro, fissato dall'acquirente una volta edotto della cancellazione, è motivo sufficiente per dichiarare risolto per inadempimento della promittente venditrice, che dunque dovrà risarcire il danno, il preliminare di vendita. Lo ha stabilito il ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?