Civile

Nel licenziamento il termine di impugnazione è sospeso dall'istanza

di Angelo Zambelli

Con la sentenza 17067/15 la Cassazione, nel cassare con rinvio la pronuncia di appello che aveva ritenuto il lavoratore decaduto dal diritto di impugnare il recesso, ha confermato l’orientamento secondo cui «non è necessario che l’atto di impugnazione del licenziamento giunga a conoscenza del destinatario (…) nel termine di sessanta giorni (…) per evitare la decadenza dalla facoltà di impugnare in quanto, ai sensi dell’articolo 410, secondo comma, del codice di procedura civile, il predetto termine si sospende ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?