Civile

L’ex marito deve pagare le spese condominiali dell’immobile affidato in godimento alla moglie

di Mario Finocchiaro

La interpretazione del giudicato va eseguita applicando le regole ermeneutiche previste per gli atti normativi e non quelle dettate per gli atti negoziali. Pur avendo, peraltro, nella interpretazione degli atti normativi il criterio letterale un ruolo prevalente deve escludersi che una sentenza di divorzio che abbia posto a carico dell'ex marito l'obbligo di provvedere alle spese ordinarie e straordinarie degli immobili in godimento della ex moglie, non ricomprenda anche le spese condominiali (deve negarsi, cioè, che gli oneri condominiali ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?