Civile

Discriminatoria l'istituzione di un campo rom

di Giulia Laddaga

Il Tribunale civile di Roma, con ordinanza del 4 giugno scorso, ha riconosciuto il carattere discriminatorio di un campo nomadi, quale spazio di segregazione e discriminazione su base etnica, condannando Roma Capitale a cessare l’assegnazione degli alloggi del “villaggio attrezzato” La Barbuta. La pronuncia - presentata ieri in Senato - definisce in primo grado un procedimento promosso da Asgi Associazione studi giuridici sull’immigrazione) e Associazione 21 luglio per il riconoscimento del comportamento discriminatorio di Roma Capitale. Il ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?