Civile

Inadempimento reciproco, va risarcita la parte che ha rispettato di più il contratto

Francesco Machina Grifeo

In caso di inadempimenti vicendevoli, per stabilire chi debba risarcire il danno, si deve operare una valutazione «unitaria e comparativa» volta a verificare quale sia «l'inadempimento prevalente». Nel far ciò il giudice, oltre a far riferimento al «noto criterio cronologico», deve confrontare le condotte «sul piano causale» e ripartire la responsabilità «a seconda di quale sia la parte che abbia alterato il nesso di reciprocità che lega le obbligazioni assunte dai contraenti». Lo ha stabilito il Tribunale di Palermo, ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?