Civile

SE IL LEGALE DELEGATO VOTA PER IL SUO INCARICO

LA DOMANDA L'assemblea dei soci di una società di capitali ha deliberato l'azione di responsabilità nei confronti di un amministratore (mio cliente). Preciso che nell'assemblea un socio era rappresentato da un legale che ha redatto l'atto di citazione a danno del mio assistito, il quale, in sede assembleare, si è proposto di esperire l'azione legale e, in sede di deliberazione, ha votato a proprio favore per l'affidamento dell'incarico. La delibera in questione può essere impugnata per nullità o annullabilità? Quali sarebbero, eventualmente, i termini per promuovere l'azione di impugnazione? Vi è comunque carenza/difetto di procura?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?