Civile

PORTIERI, UN'INDENNITÀ SOLA PER IL RITIRO RACCOMANDATE

LA DOMANDA Sono un portiere di condominio e, tra le mansioni svolte, c'è anche quella del ritiro e della distribuzione della corrispondenza straordinaria, previa delega rilasciata dal condòmino o dall'inquilino. Il nostro stabile è adibito in maggioranza ad abitazioni a uso civile, cui si aggiungono unità immobiliari destinate ad attività lavorative. Pertanto, percepisco due indennità differenti, una per il ritiro delle raccomandate per gli immobili a uso abitativo e l'altra per gli immobili non abitativi. Adesso il nuovo amministratore mi ha comunicato l'errata erogazione delle relative indennità, in quanto, a suo parere, avrebbe valore soltanto l'indennità ad uso abitativo, riguardando la maggioranza degli immobili. È corretta l'interpretazione dell'amministratore?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?