Civile

Protesto illegittimo, "danno patrimoniale e non" sempre da provare

di Francesco Machina Grifeo

In caso di protesto illegittimo il danno patrimoniale (in questo caso subito dalla attività commerciale) e quello non patrimoniale (alla reputazione) vanno sempre provati dal richiedente. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, sentenza 7661/2015 , chiarendo anche che l'omessa notifica della riassunzione del processo interrotto non ne comporta l'estinzione in quanto il giudice deve concedere un nuovo termine. Il ricorso - Tornando al merito della questione, secondo i ricorrenti il danno alla reputazione da protesto illegittimo sarebbe ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?