Civile

Fallimento: Con la trasformazione della società soci liberi solo con l'ok dei creditori

di Patrizia Maciocchi

La trasfomazione della società in nome collettivo in accomandita semplice non libera i soci dalla dichiarazione del fallimento in estensione se i creditori non hanno dato il consenso al cambio. La Cassazione, con la sentenza 4498 depositata ieri, respinge il ricorso dei soci, prima illimitatamente responsabili, contro la dichiarazione del fallimento che, a loro avviso, non li riguardava in virtù della trasformazione da Snc a Sas che aveva limitato la loro responsabilità. I giudici distruggono ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?