Civile

Sì al preconcordato anche se il capitale sociale è azzerato

di Giuseppe Acciaro e Pierpaolo Ceroli

L’azzeramento del capitale sociale di una società di capitali non esclude l’ammissibilità alla procedura di concordato preventivo. Lo afferma il tribunale di Monza in un decreto dell’11 novembre 2014 (presidente Paluchowski, relatore Nardecchia), che ammette ai benefici della procedura di concordato preventivo con continuità aziendale una società a responsabilità limitata. La completa erosione del capitale per perdite non determina, secondo il provvedimento, profili di inammissibilità alla luce dell’articolo 182-sexies della legge fallimentare (introdotto dal Dl 83/2012) che contiene ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?