Civile

Notifiche, l’ufficiale giudiziario non ha l’obbligo di ricercare il destinatario trasferito

di Mario Finocchiaro

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Deve escludersi che la mancata conclusione positiva del procedimento notificatorio dell'atto di appello, tempestivamente – ma erroneamente, quanto al luogo indicato, avendo il procuratore della controparte, destinatario del piego, nelle more trasferito altrove il proprio studio – attivato, sia da ascrivere non alla parte ma all'Ufficiale Giudiziario, atteso che lo stesso avrebbe l'obbligo di procedere autonomamente alla ricerca del destinatario nel territorio di competenza dello stesso Ufficiale giudiziario, ai sensi dell'articolo 138 comma 1, Cpc . La disposizione in ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?