Civile

Sanzionato d'ufficio chi chiama in causa il terzo incolpevole

di Francesco Machina Grifeo

Il giudice può condannare anche d'ufficio la parte soccombente che abbia utilizzato tattiche dilatorie, come per esempio la fraudolenta chiamata in causa di un terzo, a risarcire il danno cagionato. Lo ha stabilito il Tribunale di Padova, sentenza 5 agosto 2014 n. 2564 , in una vicenda riguardante la mancata restituzione di quasi 100mila euro conferiti a fini di investimento ai convenuti. La chiamata del terzo - Nel corso del giudizio i convenuti avevano proposto una domanda riconvenzionale ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?