Civile

Ingiustificato il licenziamento senza preavviso per il dipendente arrestato per corruzione

di Mario Piselli

Interessante questione è quella decisa con la sentenza n. 24728/14 dalla Suprema Corte di Cassazione, sezione lavoro, con la quale quest'ultima si è pronunciata in tema di licenziamento, senza preavviso, di un dipendente di un ente pubblico arrestato in flagranza di reato per il delitto di corruzione e destinatario di un provvedimento di custodia cautelare in carcere. L'impugnazione - Nella fattispecie, l'ente aveva impugnato presso la Corte d'Appello il lodo con il quale il collegio di disciplina costituito ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?