Civile

Assunzioni obbligatorie: danno da inadempimento e onere della prova

di Marta Sansone

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Il datore di lavoro che non adempie all'obbligo di assunzione del lavoratore avviato ai sensi della legge n. 482/1968, deve risarcire l'integrale danno patrimoniale subito da quest'ultimo durante l'intero periodo in cui si è protratta l'inadempienza. Il danno deve essere determinato senza bisogno di una specifica prova del lavoratore, essendo sufficiente tenere conto del complesso delle retribuzioni che quest'ultimo avrebbe potuto conseguire, ove fosse stato tempestivamente assunto; spetta al datore di lavoro provare i fatti che giustificano una riduzione ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?