Civile

Compravendita obbligata se il conduttore ha esercitato la prelazione

Andrea Alberto Moramarco

In tema di dismissione del patrimonio immobiliare pubblico, in virtù della procedura delineata dalla legge 662/1996, una volta che l'ente pubblico abbia individuato il bene immobile che intenda dismettere e che, conseguentemente, il conduttore dell'immobile ad uso abitativo condotto in locazione abbia esercitato il diritto di prelazione, l'ente pubblico è tenuto a stipulare il contratto di compravendita, non potendo addurre alcun valido motivo contrario. Lo ha affermato il Tribunale di Roma con la sentenza 1644/2014 . La vicenda ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?