Civile

PERMESSI STUDIO: TRIENNALE IL PLAFOND DI 150 ORE

LA DOMANDA Lavoro in un'azienda con più di 60 dipendenti, del settore commercio all'ingrosso di materiali siderurgici, che applica il contratto del terziario. Volevo chiedere chiarimenti in merito ai permessi di 150 ore riferiti al diritto allo studio. Nel 2009 mi sono iscritta a un corso universitario, e a maggio 2013 ho conseguito il diploma universitario, utilizzando meno ore delle 150 disponibili in tre anni, con scadenza 14 marzo 2013. A fine luglio 2013, ho deciso di proseguire scegliendo una laurea magistrale in giurisprudenza (non si parla, dunque, di laura specialistica, e si tratta di un corso distinto dal precedente). Ho chiesto, allora, all'azienda altre 150 ore. L'azienda invece, mi sta facendo utilizzare le 36 ore residue del primo corso triennale, non concedendomi le 150 ore del nuovo corso magistrale. Può farlo? Marina BONGIORNI - FIORENZUOLA D'ARDA

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?