Civile

Danni da cose in custodia, i giudici limitano la responsabilità

Filippo Martini

Non sempre è colpa del custode. Infatti, nel decidere sulla responsabilità per i danni provocati dai beni sui quali la legge chiede che venga esercitato il controllo, i giudici valutano anche il comportamento della vittima. E questo anche se l'articolo 2051 del Codice civile stabilisce una presunzione di responsabilità a carico di chi ha la «cosa in custodia».Si tratta di vicende che spesso approdano nelle aule di giustizia. I principi In particolare, gli elementi che concorrono ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?