Civile

Condominio: l'assemblea non può cambiare a maggioranza la ripartizione delle spese

Mario Piselli

Fonte: Guida al Diritto In mancanza di diversa convenzione adottata all'unanimità, espressione dell'autonomia contrattuale, la ripartizione delle spese condominiali generali deve necessariamente avvenire secondo i criteri di proporzionalità, fissati nell'articolo 1123, comma primo, del Cc, è, pertanto, non è consentito all'assemblea condominiale, deliberando a maggioranza, di ripartire con criterio capitario le spese necessarie per la prestazione di servizi nell'interesse comune. Lo ha precisato la corte di Cassazione con la sentenza 4 dicembre 2013 n. 27233. ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?