Civile

Pa, nullo il licenziamento del dirigente non irrogato dall’Ufficio disciplinare

Fonte: Guida al Diritto Nel caso di violazioni disciplinari, la qualifica di dirigente non esonera l’amministrazione pubblica, in questo caso una azienda ospedaliera, al rispetto delle procedure valide per tutti gli altri dipendenti. Ogni provvedimento, eccetto il rimprovero verbale e la censura, deve dunque essere comminato dall’Ucpd (Ufficio competente per i procedimenti disciplinari). Lo ha stabilito la Corte di cassazione, con la sentenza 27128/2013, accogliendo il ricorso di un dirigente medico licenziato dal direttore generale per ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?