Amministrativo

Illegittimo il divieto di accesso al cane nel parco per la presenza di escrementi

Giampaolo Piagnerelli

Il sindaco non può - con ordinanza - vietare l'accesso dei cani a un parco pubblico per la presenza degli escrementi. Questo in estrema sintesi il contenuto della sentenza del Tar Toscana n. 694/2017. I giudici hanno accolto il ricorso proposto da un'associazione per l'abolizione della caccia che aveva evidenziato nel provvedimento del primo cittadino la violazione dell'articolo 50, comma 5, del Dlgs 267/2000 per carenza dei presupposti, violazione degli articoli 13 e 16 della Costituzione nonché eccesso di ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?