Amministrativo

Sanabile l'irregolarità degli atti processuali in forma cartacea o senza firma digitale

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Nel processo amministrativo telematico il mancato deposito digitale o l'assenza della firma digitale non provocano la nullità dell'atto. Lo ha stabilito la IV Sezione del Consiglio di Stato con la sentenza aprile 2017 n. 1541. I giudici hanno affermato i seguenti principi: «a) dal 1 gennaio 2017, la formazione, notificazione e deposito, in formato cartaceo, degli atti di parte (nonché degli atti del giudice e dei suoi ausiliari), con la conseguente mancanza di sottoscrizione digitale, non danno luogo a ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?