Amministrativo

Appalti, le assunzioni obbligatorie non possono ledere la libertà d’impresa

di Guglielmo Saporito

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Il Tar Toscana (sentenza 13 febbraio 2017 n. 231) rende più elastico l'obbligo di riassunzione del personale già in servizio, in presenza di “clausole sociali” in danno negli appalti pubblici. Tale clausola deve infatti conformarsi ai principi nazionali e comunitari in materia di libertà di iniziativa imprenditoriale e di concorrenza. Al fine quindi di non ledere la concorrenza, di consentire un'ampia partecipazione alla gara e rispettare la libertà d'impresa garantita dall'articolo 41 della Costituzione, l'obbligo di riassorbire i lavoratori ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?